Tutele mutuo sulla casa: stop pignoramento e commissioni

Nuovi criteri di finanziamento per l'acquisto di beni immobili con la Legge di delegazione europea sulla tutela dei consumatori con un mutuo sulla casa. Ecco di cosa si tratta.

tutele mutuo

Una notizia positiva per tutti i risparmiatori che acquistano casa e che stanno per stipulare un contratto di mutuo sulla casa con la banca. Di cosa si tratta? Della novità introdotta dalla legge di delegazione europea, appena approvata dal Consiglio dei Ministri, che prevede finalmente una serie di tutele per i consumatori.

Legge di delegazione europea e mutuo sulla casa

La prima, riguardante i mutui per i beni immobili residenziali (direttiva Mcd, cioè Mortgage Credit Directive), prevede:

  • l'eliminazione delle penalità in caso di estinzione anticipata del mutuo
  • un periodo di riflessione di 7 giorni per confrontare le possibili alternative sul mercato.

Nel dettaglio, l'estinzione anticipata del mutuo non prevederà spese né penalità: la banca non potrà quindi applicare sanzioni né indennità o oneri nel momento in cui un consumatore vorrà pagare immediatamente la restante parte del mutuo in un'unica soluzione.

Per quanto riguarda invece la Pausa di Riflessione, consiste nella possibilità per il consumatore di confrontare le ulteriori offerte sul mercato e valutarne le implicazione nell'arco di tempo di 7 giorni. La motivazione? Ridurre l'effetto entusiasmo e la stipula di contratti di compravendita immobiliare che poi si rivelano non convenienti o non in linea con la concorrenza.

Grado di tolleranza, mutuo e ipoteca sulla casa

Ma la legge Europea va oltre, prevedendo anche un'apposita tutela per i debitori che si ritroveranno in difficoltà economica e che quindi gestiranno con fatica il pagamento del mutuo. In sostanza, la direttiva impone agli istituto di credito di esercitare un ragionevole grado di tolleranza prima di dare avvio a procedure di pignoramento e di esecuzione forzata immobiliare sui beni sui quali grava l'ipoteca.

Viene stabilita inoltre l'esdebitazione a seguito della vendita all'asta della casa. Cosa si intende? Che qualora l'esito dell'esecuzione forzata sull'immobile ipotecato residui una parte del credito in capo alla banca, tale credito può essere cancellato. Una situazione di questo tipo si può verificare quando ad esempio il bene viene venduto ad un valore più basso del debito residuo in capo al cliente.

Valutazione delle abitazioni

La direttiva, inoltre, per evitare che il mutuo superi le possibilità economiche del consumatore e la stima dell'immobile ne risulti falsata, individua dei metodi standard per la valutazione delle abitazioni residenziali ai fini della concessione di crediti ipotecari, in modo da evitare sperequazioni.

Allo stesso scopo, la direttiva individua e prevede la figura professionale del consulente finanziario che avrà il compito di avvisare il consumatore nel momento il cui la sua situazione reddituale non gli consentirà di sostenere il mutuo. Il suo ruolo, quindi, è quello di occuparsi della sostenibilità delle rate, anche nell'interesse dell'ente finanziatore.

Viene introdotto infine il passaporto europeo, che consente agli intermediari del credito di operare nei paesi europei in forza dell'abilitazione concessa da parte dell'autorità competente dello stato di origine. Questo potrebbe portare a una maggiore concorrenza all'interno del mercato del prestito immobiliare.

Valutazioni immobiliari online

Oltre che utilizzare i metodi standard previsti dalla normativa, è possibile richiedere una valutazione immobiliare online su Visure Italia. Il documento ottenuto consente di effettuare una precisa valutazione dell’immobile attraverso la misurazione e la quantificazione della superficie dell’unità immobiliare sulla base della relativa planimetria catastale.

La valutazione immobiliare ottenuta online mette a disposizione del cliente:

  • valutazione immobiliare
  • planimetria catastale (planimetria dell’unità immobiliare come attualmente depositata presso il Catasto)
  • visura catastale storica (visura catastale della storia dell’immobile con indicazione dei precedenti proprietari, dei frazionamenti, dei precedenti dati catastali e delle particelle soppresse).

È sufficiente compilare il form con i dati obbligatori per ottenere una valutazione immobiliare in soli 3 giorni lavorativi o, con richiesta di consegna con urgenza, in sole 24 ore.

Tag: Agenti Immobiliari, Immobiliare

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com.

Riproduzione riservata ©

Autore: Redazione

Redazione

La Redazione di Smart Focus è composta da esperti in fiscalità e tributi (commercialisti, fiscalisti e tributaristi), in normative e legislazione (notai ed avvocati) nonché da professionisti (ingegneri, architetti, geometri, esperti visuristi, agenti immobiliari), in grado di affrontare le tematiche di attualità economica, fiscale e tributaria con l’obiettivo di fornire sempre informazioni complete, chiare ed aggiornate in modo semplice ed immediato.

Potrebbero interessarti anche

Aggiungi un commento

TROVA CIO' CHE TI SERVE
    Visura Italia Smart Focus banner sidebar

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti per essere sempre aggiornato su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi.

    Seguici

    smart-focus-visureitalia-banner-pubblicita