6 soggetti obbligati a presentare la dichiarazione di successione

Quali sono i soggetti che devono obbligatoriamente presentare la dichiarazione di successione? E quali sono i link utili per ottenerla online in pochi click?

dichiarazione di successione

La dichiarazione di successione è un adempimento obbligatorio di carattere fiscale necessario per comunicare all’Agenzia delle Entrate il subentro degli eredi nel patrimonio del defunto e determinare le imposte dovute su tale passaggio. Ecco quali sono i soggetti che devono obbligatoriamente presentarla.

I 6 soggetti che devono presentare la dichiarazione di successione

Le successioni coinvolgono molti soggetti oltre gli eredi stessi. Quelli che sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione sono:

  1. i soggetti chiamati all'eredità per legge o per testamento, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunziato e i relativi rappresentanti legali
  2. gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta
  3. gli amministratori dell’eredità
  4. i curatori delle eredità giacenti
  5. gli esecutori testamentari
  6. i trust.

Nel caso in cui più persone siano obbligate alla presentazione della dichiarazione, sarà sufficiente presentarne una. L’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente è riferito al comune di residenza del defunto.

Quali soggetti invece sono esenti dal presentare la dichiarazione di successione? Non c'è obbligo di dichiarazione se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 100.000 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

L'Agenzia delle Entrate precisa anche che gli eredi e i legatari che hanno presentato la dichiarazione di successione in cui sono indicati beni immobili sono esonerati dall’obbligo della dichiarazione ai fini dell’IMU. Spetta, infatti, agli uffici dell’Agenzia delle Entrate, competenti a ricevere la dichiarazione di successione, trasmetterne copia a ciascun Comune in cui sono ubicati gli immobili.

Come ottenere una dichiarazione di successione online?

La Dichiarazione di Successione Base viene svolta con accertamento solo delle proprietà immobiliari in capo al de cuius presso una singola Conservatoria. Il servizio è on line ed è disponibile in tutta Italia.

È possibile ottenere una dichiarazione di successione online su Visure Italia. Si tratta di un servizio indicato nei casi in cui il de cuius sia proprietario solo di beni immobili e gli eredi non siano a conoscenze della esistenza di beni mobili quali ad esempio depositi bancari e/o postali, quote societarie, veicoli etc.

La ricerca dei beni immobili viene svolta presso una singola Conservatoria RR.II. fino ad un massimo di 3 particelle catastali. Qualora la ricerca di beni immobili debba essere svolta in più Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria RR.II.) e sia di conseguenza indispensabile presentare la Dichiarazione di Successione Base in più uffici verrà comunicato il corrispettivo da integrare.

Se si desidera invece un documento più esaustivo, allora bisognerà richiedere una dichiarazione di successione completa, sempre su Visure Italia. Il servizio è di particolare complessità e prevede:

  • la ricerca dei beni immobili e mobili in capo al de cuius
  • la predisposizione del prospetto di autoliquidazione delle imposte
  • il pagamento di tasse e sanzioni.

La dichiarazione di successione verrà poi presentata e registrata presso l’ufficio della Agenzia delle Entrate competente. Successivamente, verrà predisposta la voltura catastale presso l’ufficio del Catasto riferito all’ubicazione dei beni immobili inseriti in successione.

La Dichiarazione di Successione Completa comprende l’accertamento delle proprietà immobiliari (fino ad un massimo di 10 immobili o particelle catastali) in capo al de cuius relativamente ad una singola Conservatoria e 2 istituti di credito. Qualora la ricerca di beni immobili debba essere svolta in più Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria RR.II.) verrà formulato un preventivo di spesa.

Leggi anche -> Auto in eredità: non sei proprietario senza iscrizione al PRA

Tag: Agenti Immobiliari, Amministratori Condominio, Avvocati, dichiarazione di successione, eredità, Immobiliare, Notai, Privati, Visure, visure online

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com.

Riproduzione riservata ©

Autore: Redazione

Redazione

La Redazione di Smart Focus è composta da esperti in fiscalità e tributi (commercialisti, fiscalisti e tributaristi), in normative e legislazione (notai ed avvocati) nonché da professionisti (ingegneri, architetti, geometri, esperti visuristi, agenti immobiliari), in grado di affrontare le tematiche di attualità economica, fiscale e tributaria con l’obiettivo di fornire sempre informazioni complete, chiare ed aggiornate in modo semplice ed immediato.

Potrebbero interessarti anche

Aggiungi un commento

TROVA CIO' CHE TI SERVE
    Visura Italia Smart Focus banner sidebar

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti per essere sempre aggiornato su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi.

    Seguici

    smart-focus-visureitalia-banner-pubblicita