Come ottenere l'APE, Attestato di Prestazione Energetica

Tra i documenti necessari quando si vende o affitta una casa vi è l’APE, acronimo di Attestato di Prestazione Energetica. Questa certificazione è essenziale ai fini del successivo contratto a cui deve essere allegata. Vediamo quando è obbligatoria e, di conseguenza, come ottenerla.

APE - Attestato di prestazione energetica APE - Attestato di prestazione energetica

Cos'è Attestato di Prestazione Energetica?

Prima AQE, poi ACE e oggi infine APE. Si tratta di un documento che attesta le prestazioni energetiche di un'unità immobiliare. A quest'ultima viene attribuito un punteggio attraverso una tabella che fissa le sue caratteristiche energetiche. Vengono stimati in questo modo il consumo del calore e le capacità di isolamento. Si applica agli edifici nuovi esistenti e di qualunque destinazione d’uso, ad esempio scuole, attività produttive, ospedali, edifici ad uso residenziale oppure commerciale, etc.

È stato introdotto in Italia dal D.Lgs. 192/2005 e la sua disciplina ha subito una serie di modifiche. La più recente risale al giugno 2016 con UNI e UNI/TS dell’Ente Nazionale Italiano dell’Unificazione. Il documento è valido su tutto il territorio nazionale.

L'Attestato di Prestazione Energetica ha una durata di 10 anni, a partire dal momento dell’emissione. Questo termine è valido in presenza congiunta di un libretto di impianto e della certificazione dei controlli periodici in corso di validità. In caso contrario non è prevista durata decennale e la scadenza sarà limitata all'anno successivo a quello in corso. Le norme introdotte nel 2016 non hanno avuto efficacia retroattiva per quanto riguarda gli attestati già in essere.

Come ottenere l'APE

Il certificato APE è obbligatorio per legge in caso di vendita e di locazione di un immobile. Per ottenere il rilascio dell'Attestato di Prestazione Energetica sarà necessario rivolgersi a un tecnico abilitato da un ente competente estraneo alla proprietà, alla progettazione o alla realizzazione dell’immobile.

Questo soggetto certificatore dovrà verificare per la redazione dell'APE:

  • esposizione ed orientamento dell’edificio
  • rapporto tra superficie vetrata e superficie dell’appartamento
  • caratteristiche tecniche delle mura perimetrali
  • tipologia e caratteristiche degli infissi esterni
  • fonti e tecnologie di produzione acqua calda sanitaria
  • tipologia e caratteristiche dell’impianto di riscaldamento e raffrescamento
  • sistemi di energia rinnovabile (se presenti)

L'obiettivo è quello di evidenziare l’Indice di Prestazione Energetica (IPE) dell’edificio e dell’immobile in oggetto e la relativa classe energetica corrispondente. È possibile richiedere l'Attestato APE anche online. Sarà necessario compilare i form con i dati dell’immobile e in pochi giorni riceverete via mail il documento in formato .pdf.

Per approfondire ti consigliamo anche la lettura dell'articolo fac simile di un APE.

Tag: Agenti Immobiliari, APE, Attestato di Certificazione Energetica, Attestato di Prestazione Energetica, certificato APE, Certificato APE online, Immobiliare

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com.

Riproduzione riservata ©

Autore: Michela Dessì

Michela Dessì

Laureata in Economia e Gestione Aziendale, si occupa dal 2015 di Web Marketing. Social Media Manager per VisureItalia, gestisce profili social e scrive per il blog aziendale. Segue e studia con passione i cambiamenti del mondo economico, le novità fiscali, le evoluzioni in materia normativa e tributaria. Nel tempo libero scrive di healthy food, insomma vive di passioni.

Potrebbero interessarti anche

Aggiungi un commento

TROVA CIO' CHE TI SERVE
    Visura Italia Smart Focus banner sidebar

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti per essere sempre aggiornato su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi.

    Seguici

    smart-focus-visureitalia-banner-pubblicita