Mercato immobiliare: compravendite +10% nel 3° trimestre 2015

Terzo trimestre positivo per il mercato immobiliare italiano, con un +10% di compravendite incentivate da mutui più accessibili e prezzi più bassi. Ma quali sono le previsioni?

mercato immobiliare

Buone notizie per il mercato immobiliare italiano: il terzo trimestre del 2015, infatti, fa registrare una crescita delle compravendite di case del 10% in più di media in tutta la nazione. Secondo l’Osservatorio Nomisma la crisi del mercato immobiliare è oramai alle spalle anche se per tornare ai precedenti volumi di vendita bisognerà aspettare fino al 2026. Le cause? Prezzi più bassi e mutui più vantaggiosi.

Mutui vantaggiosi e prezzi ai minimi

Il primo importante fattore che ha permesso una crescita delle compravendite immobiliari è senza dubbio la possibilità di accedere al credito in modo più vantaggioso: le banche hanno finalmente adottato una maggiore flessibilità nei requisiti di chi intende richiedere un mutuo, e li concedono con più facilità. Un esempio? Fino a poco tempo fa era impossibile vedersi concedere un mutuo senza avere un posto a tempo indeterminato, che oggi è un requisito molto raro.

D'altra parte, i tassi d'interesse si sono quasi azzerati: il tasso variabile oggi sta attorno all'1,5% mentre il tasso fisso sotto il 2,5%. Secondo Nomisma, gli intermediari del credito hanno erogato alle famiglie mutui per un ammontare di 17,3 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2015. L’incremento sul primo e secondo semestre del 2014 è stato rispettivamente del 53% e 34%, mentre le previsioni per il periodo luglio-dicembre dell’anno in corso parlano di un’ulteriore rialzo che porterebbe il totale dell’erogato a 21 miliardi di euro.

Il secondo fattore è il crollo dei prezzi delle case, che è stato ovviamente più accentuato nelle zone meno richieste ma che è stato avvertito anche nelle grandi città. I prezzi sono scesi del 30% circa negli ultimi 8 anni. Inoltre, molte sono le famiglie che hanno deciso di acquistare casa oggi tenendo in considerazione tutti questi fattori a fronte di un futuro più incerto.

Ripresa del mercato immobiliare in Italia

I primi segnali di ripresa, quindi, stanno anche favorendo gli acquisti invogliando i consumatori a livello psicologico. Ma quali sono le statistiche per questo terzo trimestre 2015? Le tre principali città italiane chiudono con dati davvero incoraggianti:

  • Napoli +21,2%
  • Milano +18,2%
  • Roma, +4,2%.

Un dato positivo è che risultano in crescita anche le vendite negli hinterland, le aree più colpite appunto dalla crisi immobiliare.

Mutui e compravendite immobiliari: le previsioni

Secondo le previsioni sul periodo 2016-2018, si assisterà al consolidamento dei finanziamenti concessi a chi richiede un mutuo, con tassi di crescita a doppia cifra dell’erogato negli ultimi 3 mesi del 2015 e nel primo trimestre 2016. I rialzi saranno meno marcati durante la seconda parte del prossimo anno, con le erogazioni che si attesteranno sui 10 miliardi di euro a trimestre, mentre nel biennio 2017-2018 i valori dovrebbero seguire i volumi fatti segnare nel triennio 2009-2011.

Non sono tuttavia da escludersi incognite e rischi legati in particolare sia al peso dei crediti incagliati, quali impieghi verso clienti in situazioni di difficoltà superabili, che a quello dei crediti in sofferenza, ovvero nei confronti di soggetti in stato di sicura insolvenza. “Il quadro attuale”, spiega Nomisma, “offre istituti bancari più solidi che da tempo hanno avviato un piano di accantonamenti e nuovi capitali per l’irrobustimento patrimoniale, mentre altri presentano un’esposizione che necessita piani di intervento straordinari di durata pluriennale”.

Leggi anche > Metri quadri nella visura catastale: risvolti per i condomini

Tag: Agenti Immobiliari, Immobiliare

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com.

Riproduzione riservata ©

Autore: Redazione

Redazione

La Redazione di Smart Focus è composta da esperti in fiscalità e tributi (commercialisti, fiscalisti e tributaristi), in normative e legislazione (notai ed avvocati) nonché da professionisti (ingegneri, architetti, geometri, esperti visuristi, agenti immobiliari), in grado di affrontare le tematiche di attualità economica, fiscale e tributaria con l’obiettivo di fornire sempre informazioni complete, chiare ed aggiornate in modo semplice ed immediato.

Potrebbero interessarti anche

Aggiungi un commento

TROVA CIO' CHE TI SERVE
    Visura Italia Smart Focus banner sidebar

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti per essere sempre aggiornato su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi.

    Seguici

    smart-focus-visureitalia-banner-pubblicita