Cosa significa rendita catastale rivalutata?

Il valore catastale di un immobile è necessario per determinare la base imponibile su cui calcolare determinate imposte. Si ottiene moltiplicando la rendita catastale rivalutata per un coefficiente. Vediamo nel dettaglio cosa significa rendita catastale rivalutata.

La rendita catastale rivalutata per l'IMU La rendita catastale rivalutata per l'IMU

Il termine rivalutata sta a indicare che la rendita di tutti gli immobili ricompresi nei gruppi A, C, D ed E è rivalutata del 5%, mentre quelli del gruppo B al 40%. A partire dalla rendita catastale e dalla categoria, è possibile calcolare dunque il valore catastale di un immobile.

Calcolo della rendita catastale di un immobile

La rendita catastale è il valore attribuito ai fini fiscali a tutti gli immobili registrati in Catasto. Ogni unità immobiliare ha quindi la propria rendita catastale, tranne gli immobili a destinazione particolare (stazioni ferroviarie, aeroporti, chiese, luoghi di culto, ecc…).

In generale, il calcolo della rendita catastale della maggior parte delle unità immobiliari avviene moltiplicando la consistenza dell’immobile per il corrispondente valore riportato nelle tariffe d’estimo. Si deve quindi partire da questi due elementi:

  1. dimensione dell’immobile, espressa in vani catastali, m² o m³;
  2. estimo, corrispondente a un valore numerico assegnato all'immobile in base alla zona d'ubicazione e alla destinazione d’uso. Le tariffe di estimo sono elaborate dall’Agenzia del Territorio in funzione del Comune, della zona censuaria, della categoria catastale e della classe di merito.

Per approfondire sul calcolo della rendita catastale, clicca qui.

È possibile acquisire il valore della rendita catastale tramite una visura catastale. Questa deve essere richiesta presso l’Ufficio dell’Agenzia del Territorio, oppure attraverso una visura catastale online.

Conoscere la rendita catastale serve per:

  • il pagamento imposte sulla casa IMU, TASI e TARI
  • la stipula di atti di compravendita immobiliare
  • la presentazione della dichiarazione di successione

Quando va rivalutata la rendita catastale?

La legge n. 147 del 2013 (legge di stabilità per il 2014) ha stabilito che l’IMU è un'imposta facente parte, insieme alla TASI e alla TARI, della IUC (imposta unica comunale).

Il valore catastale immobiliare è la base imponibile su cui calcolare quanto dovrà essere versato per il pagamento di diverse tasse, tra cui l’IMU. La legge ha stabilito la rivalutazione della rendita catastale prima di moltiplicarla per determinati coefficienti, diversi in base alla categoria catastale di appartenenza dell’immobile.

Per tutti gli immobili compresi nei gruppi A, C, D ed E la rendita catastale deve essere rivalutata del 5%. Gli immobili che appartengono al gruppo B sono invece rivalutati del 40%, come indicato nel D.L. 3 ottobre 2006, n. 262 che ha fissato la nuova misura del moltiplicatore per il gruppo B.

I valori ottenuti verranno poi moltiplicati per i seguenti coefficienti :

  • 110 per la prima casa
  • 120 per i fabbricati appartenenti ai gruppi catastali A, B, C (escluse le categorie A/10 e C/1)
  • 168 per i fabbricati appartenenti al gruppo catastale B
  • 60 per i fabbricati delle categorie A/10 (uffici e studi privati) e D
  • 40,8 per i fabbricati delle categorie C/1 (negozi e botteghe) ed E.

Per esempi pratici sul calcolo del valore catastale, scarica gratis la nostra dispensa in PDF!

Tag: Agenti Immobiliari, Catasto

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com.

Riproduzione riservata ©

Autore: Redazione

Redazione

La Redazione di Smart Focus è composta da esperti in fiscalità e tributi (commercialisti, fiscalisti e tributaristi), in normative e legislazione (notai ed avvocati) nonché da professionisti (ingegneri, architetti, geometri, esperti visuristi, agenti immobiliari), in grado di affrontare le tematiche di attualità economica, fiscale e tributaria con l’obiettivo di fornire sempre informazioni complete, chiare ed aggiornate in modo semplice ed immediato.

Potrebbero interessarti anche

Aggiungi un commento

TROVA CIO' CHE TI SERVE
    Visura Italia Smart Focus banner sidebar

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti per essere sempre aggiornato su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi.

    Seguici

    smart-focus-visureitalia-banner-pubblicita